Curiosità & Consigli

I sanitari di Civita Castellana: I punti di forza del distretto industriale

WC con bidet sanitari

Il successo di un distretto industriale non è garantito solo dal basso costo della manodopera e da una normativa ambientale meno stringente, in Italia ci sono molti esempi virtuosi che vedono realtà produttive di tutto rispetto crescere e svilupparsi malgrado la concorrenza sleale che viene dalla globalizzazione.

Tradizione, omogeneità culturale e flessibilità produttiva

Ecco perché la produzione della ceramica sanitaria italiana regge alle sfide della globalizzazione

È questo il caso del distretto ceramico di Civita Castellana (VT), una località dell’Italia centrale che ha basato la propria vivacità imprenditoriale su un tessuto sociale, economico e culturale estremamente vivo sfruttando il valore della propria storia e delle persone.

Civita Castellana è il centro urbano più importante del basso viterbese, sia dal punto di vista economico che per il numero di persone che vi abitano. Si trova esattamente tra il monte Soratte e i monti Sabatini e Cimini.

Le origini di questa città sono antichissime e risalgono addirittura all’epoca preromana, secondo le cronache storiche, infatti, Civita Castellana era, con il nome di Falerii Veteres, la capitale della popolazione italica dei Falisci. Legato da forti legami politici, religiosi e culturali all’Etruria, questo popolo aveva raggiunto un notevole livello di civiltà e parlava un idioma simile al latino.

L’analisi dell’area geografica e del contesto sociale, infatti, restituisce una serie di punti di forza che possono essere così semplificati:

  • Il territorio civitonico è ricco di acqua, argilla e altre materie prime importanti;
  • L’esistenza di un consenso sociale generalizzato nei confronti della produzione dei sanitari in ceramica;
  • La presenza di professionisti specializzati che basano il proprio know-how su una tradizione molto antica;
  • I collegamenti stradali sono ottimi e l’intera area sorge lungo le principali direttrici stradali.

Queste straordinarie qualità ben si combinano con il sistema italiano dei distretti industriali, un modello di sviluppo fortemente legato all’identità dei luoghi e alla valorizzazione delle antiche attività artigianali.

I distretti industriali non sono altro che un aggregato di aziende, generalmente di piccole e medie dimensioni, ubicate in un territorio ben preciso e determinato dal punto di vista storico-geografico.

Le attività sono in genere specializzate in una o più fasi di processo produttivo e integrate mediante una rete complessa di relazioni di carattere economico e sociale che fanno di tante piccole imprese un corpo unico.

Le aziende all’interno dei distretti si contraddistinguono per la loro capacità di fare rete coniugando la flessibilità delle piccole e medie imprese alla forza d’insieme.

A Civita Castellana la produzione di sanitari e di elementi in ceramica per l’arredamento del bagno è un fattore che ormai scandisce la vita di tutta la comunità e la maggior parte degli abitanti ha organizzato la propria giornata intorno al turno unico 5 – 12.30 che vige nella maggior parte delle fabbriche.

È la maggiore area industriale della provincia di Viterbo e, oltre alle ceramiche igienico-sanitarie, si producono anche accessori per il bagno, piastrelle, impasti ceramici e semilavorati.

Accessori bagno & meccanismi di scarico (18)

Bagno completo (13)

Copriwater (17)

Lavabi (92)

Lavabi e WC Speciali (22)

Lavanderia (42)

Lavelli in Ceramica da Cucina (8)

Mobile In Evidenza (17)

Piatti Doccia in Ceramica (19)

Piatti Doccia Marmoresina (86)

Più venduti (21)

Primo Piano (25)

Rubinetteria Bagno (3)

Sanitari a terra (59)

Sanitari Champagne (14)

Sanitari in Offerta e Articoli per il Bagno (14)

Sanitari per disabili e ausili anziani (14)

Sanitari sospesi (13)

Stock - Fine Serie (6)

Water Bidet Multifunzione (7)

 

I Sanitari per il bagno non sono semplici oggetti di arredamento ma nascondono una storia

I ritrovamenti archeologici e le testimonianze monumentali documentano una prospera vita economica basata essenzialmente sull’agricoltura e sull’allevamento del bestiame che veniva portato al pascolo per le verdi vallate della zona. L’artigianato ricopriva già un ruolo non del tutto secondario e le maestranze locali si distinguevano per la grande abilità tecnica e il pregio della fattura.

Numerosi sono infatti i rinvenimenti di vasellame in ceramica di ogni forma, dimensione e colore.

Jean Baptiste Camille Corot - Civita Castellana

La campagna di Civita Castellana in un dipinto di Jean Baptiste Camille Corot.

Dalla lavorazione della ceramica alla produzione dei sanitari

Col passare del tempo e grazie alla buona posizione geografica che la colloca a ridosso dei principali assi viari della Cassia e della Flaminia, Civita Castellana ha consolidato e dato forma alla sua vocazione produttiva legata alla lavorazione della ceramica.

Tutto questo è avvenuto anche grazie alla scoperta e allo sfruttamento delle locali cave di argilla del monte Soratte. Il territorio è infatti di origine vulcanica ed è stato forgiato dalle eruzioni del vulcano Vicano, attivo fino a 95 mila anni fa.

Il magma raffreddato ha dato all’ambiente un caratteristico aspetto rossastro e il terreno e le rocce contengono grandi quantità di tufo.

A partire dal XVIII secolo si cominciano a sfruttare adeguatamente i ricchi giacimenti argillosi del territorio e la produzione locale di ceramica comincia a crescere sempre di più.

La svolta autentica arriva, però, nel XIX secolo grazie all’iniziativa dell’imprenditore veneto Giuseppe Trevisan che impianta le prime vere fabbriche e aggancia l’economia locale alla rivoluzione industriale europea.

Con l’inizio del Novecento, alla produzione di stoviglierie si aggiunge anche quella dei sanitari e dell’arredo bagno.

L’industria locale riesce così a trovare una sua definitiva identità produttiva e i suoi prodotti si diffondono in tutto il mondo.  Con il secondo dopoguerra e il miracolo economico italiano, quello di Civita Castellana diventa un vero e proprio distretto industriale monosettoriale e specializzato nella produzione di sanitari in ceramica.

Fanno parte del distretto anche gli insediamenti produttivi dei comuni limitrofi e il comprensorio produce da solo più della metà della ceramica sanitaria nazionale.

La vendita online dei sanitari, nascono gli e-commerce

Oggi Civita Castellana è una cittadina moderna, con quasi 17 mila abitanti e dotata di servizi e strutture, con un’economia competitiva e capace di accogliere le innovazioni tecnologiche necessarie a vincere la sfida della globalizzazione.

Il web è un canale importante, semplice e veloce per raggiungere nuovi potenziali clienti e diffondere la qualità dei prodotti igienico sanitari realizzati nel distretto industriale di Civita Castellana.

La store online di Fantaceramiche rappresenta il Made in Italy che guarda al futuro con fiducia. Il nostro portale e-commerce è il risultato di un incontro tra la nostra storia produttiva e le nuove tecnologie.