News e Offerte

Differenze tra scarico a terra e a parete: Come scegliere i sanitari

Differenza tra scarico a parete e a pavimento.

Principali differenze tra due modelli di sanitari molto usati nell’arredamento del bagno

Capita spesso che, dovendo ristrutturare tutto il bagno, ci si trovi davanti alla scelta tra sanitari sospesi e quelli a pavimento. Nel primo caso l’installazione dello scarico è, per forza di cose, a parete e l’acqua dovrà defluire necessariamente dal tubo di scarico posizionato sul muro che regge il wc.

Per i sanitari a pavimento invece, data la struttura del wc, è possibile scegliere tra due strutture di scarico differenti e molto spesso occorre fare i conti con l’impianto idraulico del nostro appartamento.

Ad ogni modo, sono in molti a chiederci quale sia la soluzione tecnicamente più vantaggiosa per lo scarico dell’acqua e prima di dare una risposta facciamo un breve riepilogo tra le due soluzioni più diffuse e utilizzate: lo scarico a parete e quello a pavimento.

Lo scarico a parete (modello P) può essere usato con qualsiasi tipo di sanitari e wc sospesi, a pavimento e filomuro.

Il collegamento alla colonna fecale avviene attraverso un foro che si trova sulla parte posteriore del wc.

Lo scarico a terra (modello S) è invece la soluzione tradizionale e maggiormente diffusa su tutti i vecchi modelli di vasi. Si tratta di un collegamento diretto tra il foro posto alla base del wc e il buco del tubo di scarico sul pavimento.

È opinione comune che la seconda soluzione, quella dello scarico a terra, sia più efficiente e meno soggetta ad otturazioni per via della sua stessa conformazione. Pare, infatti, che senza alcuna curva gli escrementi possano defluire con maggiore facilità.

Tuttavia, la notevole diffusione degli scarichi a parete che c’è stata negli ultimi anni lascia facilmente intendere che non ci sia poi molta differenza tra l’una e l’altra soluzione. Alla fine tutto dipende da due fattori: quello estetico e quello funzionale.

L’aspetto estetico riguarda la tipologia di sanitario che vogliamo installare nel nostro bagno, se ad esempio preferiamo i sanitari sospesi dovremmo per forza di cose optare per lo scarico a parete.

L’aspetto funzionale riguarda la struttura muraria del nostro appartamento e la disposizione degli scarichi, nelle vecchie abitazioni è molto facile trovare gli scarichi a pavimento e per installare una tipologia più moderna di sanitari si è spesso costretti ad intervenire con lavori economicamente dispendiosi.

 

Disabili e anziani (16)

Sanitari a terra (49)

Sanitari sospesi (13)

Dallo scarico a parete a quello a pavimento: la curva tecnica

Se avete in casa uno scarico di vecchio tipo e volete comunque installare i vostri nuovi sanitari appena acquistati, non disperate! Non sarà affatto necessario avviare costosi lavori di ristrutturazione ma basterà procurarvi un accessorio semplice, economico e geniale: “la curva tecnica“.

Si tratta di un piccolo raccordo di forma tubolare studiato per adattare un wc con scarico a parete al foro di scarico che avete sul pavimento.

Di solito la curva tecnica viene anche utilizzata per eliminare le piccole perdite dovute alla normale usura. La sua applicazione è molto semplice e non ci sarà bisogno di interventi sulla struttura muraria e dell’impianto di scarico.

Per maggiori informazioni contattate il servizio di assistenza clienti al numero 0761 517751

I nostri uffici saranno pronti ad offrirvi qualsiasi tipo di informazioni sul montaggio dei sanitari