Scarico WC: come risparmiare acqua

Lo scarico del WC consuma la maggior parte dell’acqua che usiamo ogni giorno.

L’acqua è una risorsa preziosa e fondamentale, utilizzarla con parsimonia è importante non solo per una semplice questione di bollette da pagare, ma anche come doverosa forma di rispetto per l’ambiente. Nelle nostre case, la stanza in cui utilizziamo più acqua è ovviamente il bagno e solamente lo scarico del WC consuma in media 10 litri ogni volta che viene azionato.

Secondo alcune statistiche molto accurate, i sanitari del bagno incidono per il 30% sul fabbisogno idrico di una casa. Fortunatamente, però, esistono nuove tecnologie e piccoli accorgimenti che ci permettono di limitare gli sprechi senza penalizzare la nostra igiene personale e quella della nostra abitazione.

Un trucco per risparmiare senza sostituire la cassetta di scarico

Esistono tanti metodi per contenere la quantità di acqua consumata dallo scarico del wc in modo semplice, veloce ed economico. La tecnica maggiormente utilizzata è sicuramente quella di ridurre il volume della cassetta introducendo al suo interno un oggetto come una bottiglia o un mattone. In commercio è possibile trovare prodotti realizzati appositamente per questo scopo come piccole scatole di plastica o contenitori che, una volta posizionati all’interno della cassetta, riducono drasticamente la portata d’acqua dello sciacquone. Una piccola raccomandazione… se volete apportare questa piccola modifica, assicuratevi di non intralciare il funzionamento del galleggiante e del meccanismo di scarico.

scarico wc risparmio acqua

Un trucco semplice e veloce per risparmiare acqua.

Lo scarico wc con doppio pulsante da 3/6 litri

I sanitari Fantaceramiche funzionano con un moderno sistema di scarico, dotato di doppio pulsante da 3/6 litri, che consente di regolare la quantità dell’acqua erogata a seconda delle nostre esigenze. Anche utilizzando la massima erogazione (6 litri), il risparmio idrico è comunque notevole se si considera che uno scarico convenzionale impiega di norma un serbatoio di circa 10 litri d’acqua. Il risparmio, però, non dipende unicamente dallo scarico del wc, ma anche dall’idrodinamica e dal flussaggio del sanitario. I vasi di nuova generazione sono molto migliorati rispetto al passato e si puliscono con facilità anche con 4-6 litri di acqua.

Un consiglio prezioso: nella fase di installazione dei nuovi sanitari occorre sempre regolare con cura lo scarico del WC.

Salva

Salva